Dopo aver concluso il primo round del CIV sul circuito del Mugello, il team di Massimiliano Morlacchi ha fatto ritorno sullo storico tracciato toscano per la prima gara in calendario della Coppa Italia 2021.

Seconda gara di fila per il Team MMR, portata a termine dai piloti impegnati nelle categorie Yamaha R3 Cup e Pirelli Cup 600. Due realtà che hanno messo a dura prova i piloti, numerose e competitive dall’inizio alla fine su un tracciato di difficile interpretazione come il Mugello.

Nella Yamaha R3 Cup, i tre alfieri del team hanno dato battaglia nella doppia gara in programma, portando a casa le prime sensazioni, utili a migliorare ancor di più nel corso della stagione. Al termine delle due sessioni di qualifica, nella combinata dei tempi, Luca Coccioni aveva ottenuto il quindicesimo tempo, posizione che lo stesso Luca ha saputo confermare nella Gara Sprint. Prestazione successivamente migliorata nella seconda gara del weekend dove Coccioni ha sfiorato una buona top ten di categoria con la P12 sotto la bandiera a scacchi.

Weekend non semplice per Lorenzo Terenzi, diciannovesimo tempo in qualifica e ventiduesima piazza al termine della Gara Sprint. Nell’atto principale della competizione, Terenzi ha poi trovato il giusto passo recuperando posizioni sino alla P17.

Chiude il programma Yamaha R3 Cup, Irene Bramato, costantemente in prima posizione nella classifica tutta al femminile. Dopo la P25 assoluta e prima della sua categoria al termine delle qualifiche, Irene ha portato a termine la prima gara chiudendo con la P23 assoluta e il primo posto nella classifica femminile. La rider ha fatto ancora meglio nella seconda gara chiudendo in P19 e prima per le donne.

MMR ha poi ben figurato nella Pirelli Cup 600 con la Wild Card Elia Mengoni. In sella alla propria Yamaha, Elia è stato in grado di concludere il fine settimana ottenendo la top ten di categoria con la decima posizione finale.

Massimiliano Morlacchi: «E’ stato il primo weekend della Coppa Italia e della Yamaha R3 Cup, con alcuni dei piloti non avevamo avuto ancora modo di conoscerci. Si è subito creato un buon ambiente come ormai accade sempre nel nostro team. Tutto lo staff ha lavorato al massimo come sempre e la costante crescita dei piloti, abbassando i propri tempi sul giro lo dimostra. Sono contento per Elia Mengoni e del suo weekend dopo un anno e mezzo di stop. Voglio fare anche i complimenti a Irene Bramato per aver dominato la classifica femminile e per aver raggiunto una buona costanza durante il fine settimana. Sono sicuro che per tutto il team sarà una esclation durante la stagione. Ringrazio ovviamente tutto lo staff, i piloti e i nostri sponsors».